UA-62996337-1
A A A

Come preparare un file per la stampa

Cartograf  per la stampa accetta solo file in formato PDF. Questo formato consente lo scambio degli elaborati tra tutte le piattaforme e fra tutti gli utenti. Un PDF (Portable Document Format), se correttamente salvato, potrà essere stampato senza alcun problema.

 

Preparazione PDF per la  stampa

Quale programma utilizzare?

Per la realizzazione di elaborati grafici di qualità, è preferibile l’utilizzo di sofware professionale quali Illustrator, Photoshop, InDesign, Xpress. Ovvero tutti quei programmi che consentono  la gestione del colore, la conversione da RGB a CMYK, la trasformazione dei font in tracciati, le abbondanze ecc.
Alcuni programmi quali Word, Publisher, OpenOffice non si prestano al meglio per la realizzazione di elaborati grafici idonei alla stampa offset o digitale. Per tale ragioni ne sconsigliamo l’utilizzo.

 

Come gestire le immagini e i colori

Tutti le immagini che inserirete nel vostro elaborato grafico dovrammo essere convertiti da RGB a CMYK.
Per gli elaborati in Photoshop e Illustrator, assicuratevi di avere impostato il file in CMYK.

Le immagini devono essere a 300 dpi. L’uso di foto scaricate da internet  è sconsigliabile. Tutte sono infatti ottimizzate per l’uso sui siti web (72 dpi). L’enventuale ricampionatura produce artefatti che non garantiscono risultati di stampa accettabili. Sono inoltre coperte da copyright e il loro uso non è consentito, salvo precise indicazioni di chi ne detiene la proprietà.
Esistono comunque decine di agenzie online in grado di soddisfare qualunque vostra richiesta.

Il nero delle scritte, dei filetti, dei simboli vettoriali dovrammo avere una composizione con il seguente schema: C=0 M=0 Y=0 K=100. Per i grigi varrà lo stesso schema variando la percentuale del canale K.

Se la vostra grafica prevede un fondo nero lo schema da rispettare è il seguente: C=30 M=30 Y=30 K=100. Questa composizione consentirà la stampa di un fondo coprente.

 

Come utilizzare i font

I font utilizzati nel vostro elaborato dovranno essere trasformati in tracciati. Diverranno in questo modo elementi grafici non più dipendenti dal font di sistema utilizzato. Tutti i principali programmi di grafica hanno questa funzione.
La mancata conversione può generare risultati di stampa inattesi in grado di pregiudicare l’intero lavoro.

Qual è l’abbondanza giusta per gli elementi al vivo?

Gli elementi grafici che arrivano al bordo pagina devono avere 3 mm di abbondanza per ogni lato che smargina.

Come generare il PDF di stampa

Completato il lavoro di impaginazione del vostro elaborato siete pronti a generare il PDF.
Tutti i programmi di grafica professionale consentono di salvare in PDF idonei per la stampa.
È opportuno, prima di procedere, fare alcune verifiche.

     Verificare che tutte le immagini siano correttamente collegate e trasformate in CMYK
     Verificare le abbondanze
     Verificare che tutti i font siano stati trasformati in tracciati.
     Controllare le percentuali di nero applicate a fondini, filetti e scritte. Rispettando le percentuali sopra esposte.

A questo punto potete generare il PDF.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.